Programma informatica, investimenti per servizi IT

Entrata

Via libera al programma triennale di Informatica Alto Adige. 16 milioni fino al 2020 per nuovi servizi IT in scuola, agricoltura, sociale e amministrazione.

La Giunta provinciale ha approvato oggi (13 giugno) il programma triennale di Informatica Alto Adige, società inhouse della Provincia che si occupa di tutta la parte operativa legata a informatica e digitalizzazione della pubblica amministrazione. Per la prima volta il programma ha durata triennale (2017-2019) anzichè annuale, e secondo l'assessora Waltraud Deeg, "si tratta dell'ultimo decisivo passo nella riorganizzazione di tutto il settore IT avviata nel 2009". Tra i contenuti chiave di questo processo di riforma, la Deeg cita conto digitale del cittadino, Open Data e digitalizzazione delle procedure, "passaggi che consentono non solo ai cittadini e alle imprese, ma anche alla stessa pubblica amministrazione, di risparmiare tempo e denaro".

Il totale degli investimenti messi a disposizione del settore, nel triennio, ammonta a 16,2 milioni di euro, dei quali 9,8 nel primo anno, 4,6 milioni nel 2018 e 1,8 milioni nel 2019. "La ditigalizzazione ci pone di fronte a grandi sfide - aggiunge la Deeg - che dobbiamo essere in grado di raccogliere per rendere la pubblica amministrazione sempre più moderna, efficiente e vicina alle esigenze dei cittadini. Per questo motivo riteniamo più che sensato investire risorse in questo settore". Tra le novità che vedranno la luce nei prossimi mesi spiccano banche dati e nuove soluzioni IT nei settori della scuola, dell'agricoltura e del sociale. Il programma triennale regola in maniera dettagliata anche i rapporti fra Informatica Alto Adige e Ripartizione provinciale informatica.

(LPA)